Appuntamenti Etruschi Dicembre 2015

Vi riportiamo gli Appuntamenti Etruschi Dicembre 2015 in Italia. Arte, cultura, turismo, escursioni: tutto quello che c’è da sapere sugli etruschi e sugli eventi a loro correlati

Appuntamenti Etruschi Dicembre 2015

Appuntamenti Etruschi Dicembre 2015: Escursione a Norchia la Petra dell’Etruria

Domenica Antico Presente vi invita a visitare Norchia, la Petra dell’Etruria. L’antica Orcla sorgeva in cima ad un altopiano protetto da profonde gole, caratteristica comune agli altri centri etruschi. Alla conservazione delle rovine degli antichi insediamenti etruschi ha contribuito il limitato sviluppo della vita in queste zone durante il Medioevo, del quale restano, circondate da un paesaggio selvaggio e primitivo, i resti di una roccaforte del XII secolo e dell’antica chiesa di San Pietro, entrambe distrutte nel 1435 dopo la disfatta dei prefetti DiVico. L’appuntamento è fissato per le 9,30 al ristorante “Il gatto e la volpe” deviazione della SS1bis, tra Vetralla e Monteromano in località Pian delle Vigne. Informazioni e prenotazioni al 3358034198 .


Appuntamenti Etruschi Dicembre 2015: Tutta la Valdelsa ricorda Giuliano de Marinis

Un convegno internazionale di studi per celebrare il noto archeologo “Dalla Valdelsa al Conero. Ricerche di archeologia etopografia storica in ricordo di Giuliano de Marinis” è il convegno internazionale di studi che, dal 27 al 29 novembre riunirà oltre cinquanta studiosi da ogni parte del mondo, per ripercorre il lavoro di Giuliano de Marinis, figura di spicco nel panorama della tutela e della ricerca archeologica italiana. La sue indubbie capacità e l’interesse verso il mondo antico lo hanno portato ad affrontare temi diversi: i suoi esordi hanno riguardato lo studio della topografia storica valdelsana; in seguito, le problematiche dell’archeologia urbana e le ricerche territoriali nell’agro fiorentino hanno caratterizzato gli anni di lavoro alla Soprintendenza Archeologica della Toscana, fino al suo incarico di Soprintendente per i Beni Archeologici delle Marche, ricoperto fino al 2012. Ma il suo nome resterà indissolubilmente legato ai temi della tutela e alla storia del Centro di Restauro della Soprintendenza Archeologica della Toscana, del quale è stato vice-direttore prima e poi direttore. Oggi, a tre anni dalla scomparsa, la Soprintendenza Archeologia della Marche e la Soprintendenza Archeologia delle Toscana, i Comuni di Colle di Val d’Elsa, Poggibonsi e San Gimignano e la Società Storica della Valdelsa, con il contributo di Regione Toscana e Fondazione Musei Senesi e con il patrocinio dell’Istituto Nazionale di Studi Etruschi ed Italici, di università toscane e marchigiane e dell’Associazione Musei Archeologici della Toscana hanno deciso di organizzare un convegno di studi a lui dedicato. Il convegno sarà “itinerante” proprio per ripercorrere i luoghi che furono oggetto di studio da parte di Giuliano de Marinis: il 27 novembre i lavori avranno luogo a Colle Val d’Elsa nell’aula magna del Palazzone. Il 28 novembre il convegno sarà ospitato al Teatro dei Leggieri di San Gimignano mentre il 29 novembre protagonista sarà il complesso HB di Poggibonsi. Per informazioni: 0577 922954; segreteriademarinis@gmail.com; musarcolle@gmail.com.


Appuntamenti Etruschi Dicembre 2015: MONSELICE Lezione di Ghidotti

Al centro La Ginestra, alle 15.30, lo storico Riccardo Ghidotti tiene una lezione aperta a tutti dal titolo “Sulle orme degli Etruschi: viaggio nell’antica Tuscia”. (n.c.)


Appuntamenti Etruschi Dicembre 2015: Novanta minuti in un percorso sotterraneo cercando gli etruschi nel Chiasso

SIENA Una passeggiata “‘indoor’, quasi sotterranea. E’ quella che sarà possibile domani mattina grazie al secondo appuntamento con “Oltre le Scoperte”, il programma di percorsi nella storia a passo comodo curato dalle guide turistiche Federagit di Siena. Alle ore 10.30 di sabato, con ritrovo all’ingresso del Santa Maria della Scala, si snoderà “Il mondo etrusco attraverso i reperti”, un itinerario all’interno dell’ex Spedale senese, focalizzato in particolare sul retaggio etrusco che anticipò la cosiddetta “Saena vetus”. Osservata speciale sarà la collezione del museo Archeologico, ed in particolare i reperti disposti nei cunicoli dislocati lungo il Chiasso di Sant’Ansano.


Appuntamenti Etruschi Dicembre 2015: Più di ottomila visitatori alla mostra sugli Etruschi

Sono state 8.138 le persone che hanno visitato, dal 24 ottobre al 24 novembre, la mostra Etruschi 3D alla ex chiesa Almadiani. Un dato registrato attraverso il libro presenze e il contapersone nel primo mese di esposizione. “Un risultato che va ben oltre le nostre aspettative – sottolinea il vice sindaco Luisa Ciambella -. Considerate le presenze registrate dalla stessa mostra in giro per l’Europa, ovvero circa 30mila visitatori al Museo nazionale di Bruxelles Mrah, oltre 12mila al Museo delle Scienze di Trento e circa 103 mila a Stoccolma al Museo nazionale del Mediterraneo (Medelhavseet), ci aspettavamo indubbiamente un bel riscontro da parte del pubblico. Di certo, non ci saremmo aspettati un numero così alto in un solo mese. Con il presidente dell’associazione Historia, Alessandro Barelli, curatore della mostra, ci confrontiamo quasi quotidianamente sul pubblico e sull’andamento dell’evento. Fin dall’inizio abbiamo puntato molto sulla presenza dei giovani”. E i giovani pare stiano rispondendo, anche grazie alla collaborazione degli istituti scolastici di Viterbo e provincia, che hanno raccolto l’invito del Comune. Sono molte, infatti, le scolaresche che in questi giorni hanno fatto visita alla mostra dedicata all’antico popolo etrusco. Tra loro molto interesse per la storia etrusca, ma anche molta curiosità per le sofisticate e innovative tecnologie con cui la mostra viene presentata. Dicembre sarà un mese particolarmente intenso. “Da qualche anno il periodo natalizio vede a Viterbo una grande affluenza di turisti, soprattutto tra Natale e la Befana – conclude la Ciambella – Siamo certi di poter ancora migliorare”.


Appuntamenti Etruschi Dicembre 2015: CITTÀ DELLA PIEVE Recuperati tutti i reperti etruschi

ANCHE l’ultimo sarcofago presente nella camera funeraria è stato recuperato. Si completano così le operazione sulla tomba etrusca rinvenuta a Città della Pieve in località San Donnino. L’atto finale, nel tardo pomeriggio di sabato, quando si sono concluse le operazioni per il recupero del sarcofago: l’intervento, di particolare delicatezza per le dimensione del manufatto di oltre 30 quintali, è stato reso possibile grazie alle attrezzature e agli uomini dei Vigili del fuoco, sotto l’assiduo controllo di Francesco Giordano, funzionario della Soprintendenza. Nei giorni precedenti, dopo lo scavo del dromos e la rimozione della porta a doppia anta, sono stati messi in sicurezza gli altri materiali rinvenuti, mentre il terreno ha restituito una serie di vasetti miniaturistici in ceramica acroma, oltre a un’olla e un’anfora dal corpo ovoidale. Tutto il materiale si trova adesso al Museo Civico di Santa Maria dei Servi e nei prossimi giorni sono previsti interventi di consolidamento e restauro dei reperti recuperati.


Appuntamenti Etruschi Dicembre 2015: Sutri Ultima tappa delle passeggiate/racconto “all’etrusca”

Gran chiusura. Undicesima e ultima tappa delle passeggiate/racconto “all’etrusca” curate da Antonello Ricci e Davide Ghaleb editore per 2015 Anno degli Etruschi – I pirati della bellezza: All’antichissima città di Sutri -Un omaggio narrativo itinerante. L’appuntamento finale del ciclo è convocato per domenica 6 dicembre. Appuntamento ore 10 a Sutri presso l’anfiteatro. Sarà una chiusura in bellezza con visita al Mitreo (chiesa ipogea di Santa Maria del Parto) e ascesa al centro storico. Letture di Pietro Benedetti, Olindo Cicchetti e Liliana Scaffa, percussioni di Roberto Pecci. “Pillole” storico-archeologiche di Martina Salza. Racconta e conduce Antonello Ricci. Iniziativa curata sotto il profilo narrativo e della ricerca letteraria da Liliana Scaffa della Banda del Racconto. A seguire aperitivo “rustico” offerto dal Comune di Sutri, sotto il cui patrocinio ricade l’iniziativa. L’evento è organizzato in collaborazione con l’Ufficio turistico di Sutri. Inoltre un grazie di cuore – da parte della Banda del Racconto – va senz’altroa Daniela Rizzo, responsabile d’area per la Soprintendenza per la cortese collaborazione e i preziosi suggerimenti. Il biglietto di partecipazione consiste nell’acquisto del volume: Un anno con gli Etruschi.“Le passeggiate/ racconto capitolo primo: gennaio-giugno” a cura di Antonello Ricci.


Appuntamenti Etruschi Dicembre 2015: Gli Etruschi a Rocca di Frassinello

In mostra reperti archeologici della necropoli etrusca di San Germano (tra la seconda metà del VII e la prima metà del VI secolo a.C), nel comprensorio di Vetulonia. Orario: tutti i giorni 9-13 e 14-18. Rocca di Frassinello – Località Giuncarico – Gavorrano (Grosseto) info: tel 0566.88400 www.castellare.it



Appuntamenti Etruschi Dicembre 2015: Il jazzista suona note di 2500 anni fa: online il suo video

«Gli Etruschi erano il popolo più musicale dell’antichità: una festa di matrimonio, un fidanzamento, un banchetto, un rituale religioso veniva accompagnato da brani musicali», spiega Simona Rafanelli, direttrice del museo archeologico di Vetulonia. Accanto a lei il sassofonista jazz Stefano Cocco Cantini. Partendo da due strade molto lontane «hanno compiuto un viaggio alla ricerca di un suono immaginario che alla fine è divenuto reale», racconta Iacopo Gori su «la Lettura» in edicola, riprodotto grazie a strumenti, aulòs, ricostruiti sulla base dagli originali ritrovati e dei dipinti sulle tombe di Tarquinia. Il loro studio è diventato un documentario, Sulle note del mistero. La musica perduta degli Etruschi, regia di Riccardo Bicicchi.


 

Mostra “Anima Tusciae” giovedì l’inaugurazione

L’associazione culturale Magazzini della Lupa in collaborazione con La Botte Piccola, trattoria nel cuore di Tuscania, in via Roma 28, presenta la mostra di Ambra Loreti “AnimaTusciae, la donna etrusca si racconta”. Nelle telesfumature di luce si rivelano in arabeschi e volute, energie fluiscono e lasciano trasparire sguardi e volti, figure e segni di questo universo femminile. “Nell’anno degli etruschi – scrive l’artista – ho voluto rendere omaggio a questo popolo che abitava i luoghi dove la mia famiglia vive da quasi quattro secoli, la Tuscia, con questa serie di opere, dove le mie donne etrusche affiorano, emergono e si stagliano nella loro fierezza”.L’inaugurazione si terrà giovedì alle 17 alla Trattoria La Botte Piccola.


 

Traslocherà a Siena l’elmo etrusco trovato a Ville di Corsano

“ETRUSCHI A VILLE DI CORSANO”, è un incontro organizzato dalla locale Pro Loco, con il patrocinio del comune di Monteroni d’Arbia, oggi alle 16,30 al circolo culturale Colibrì. La giornata vive intorno alla presentazione dell’elmo etrusco ed altri reperti, risalenti presumibilmente al VI sec a. C., appena restaurati e rinvenuti lo scorso anno dal compianto villaiolo Vasco Cappelli. Scavi più approfonditi portarono alla luce una sepoltura intatta  dal bacino fino agli arti inferiori, corredata con oggetti di vario genere presi in custodia   dalla Soprintendenza ai beni archeologici della Toscana, tempestivamente avvisata dallo stesso Cappelli.
L’elmo e gli altri reperti non saranno però esposti a Ville di Corsano, come precedentemente ipotizzato, ma alla fine del restauro prenderanno direttamente la strada del museo archeologico di Siena presso il complesso Santa Maria della Scala.
RAGIONI di sicurezza dei reperti e dimancata copertura assicurativa hanno imposto questa
soluzione. Illustrerà il restauro dei reperti Elena Sorge, della sovrintendenza ai beni archeologici. Relatori Elisa Caselli, Francesco Pericci e Andrea Zifferero. Al termine sarà offerto un aperitivo a chilometri zero. IN PRECEDENZA, alle 15 presso la “Casa del dottore”, la Pro Loco renderà omaggio a VascoCappelli con l’apertura di una mostra di sue pitture, per gran parte messe a disposizione dal figlio Alessio. In contemporanea sarà presentato l’angolo di lettura e documentazione del territorio villaiolo.


 

NEPI In una conferenza il vino nelle popolazioni antiche

Sabato alle 17 nei locali del museo civico sarà proiettato il cortometraggio “Vinum – Storia del vino nell’Italia antica”. Il filmato introduce, attraverso il racconto  dell’archeologo Raniero Mengarelli alla conoscenza dell’arte del vino presso le popolazioni italiche epresso gli etruschi. Saràpresente il regista ed autore del soggetto, Maurizio Pellegrini,  responsabile del laboratorio di didattica e promozione visuale della Soprintendenza archeologia del Lazio e dell’Etruria meridionale. Al termine della visione, incontro con l’autore e spazio ai commenti. A seguire, nella sala nobile del palazzo comunale, i presenti potranno degustare vini e prodotti tipici locali offerti gentilmente da aziende locali.

Gli Appuntamenti Etruschi Dicembre 2015 sono in fase di costante aggiornamento

 

Condivi subito:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *