Archivi tag: volterra

Velathri un evento, una notte etrusca

Presto ci saranno dei nuovi scavi alle tombe etrusche delle Colombaie. Intanto il Comune ottiene un contributo regionale per la festa Velathri Il sindaco Buselli: «L’obiettivo è portare l’evento anche in altre città»

Un contributo al Comune di Volterra da parte della Regione Toscana per la realizzazione di Velathri – Dal tramonto all’alba, una notte etrusca, iniziativa nell’ambito della giornata dedicata agli Etruschi in programma il 27 agosto in tutta la Toscana. Il contributo della Regione è di 2.500 euro. Partner dell’iniziativa volterrana saranno l’associazione culturale Gens Iulia e Feisct – Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici.

Velathri - Dal tramonto all'alba, una notte etrusca
Velathri – Dal tramonto all’alba, una notte etrusca

Una festa che ora più che mai vede Volterra al centro del mondo etrusco dopo la scoperta di una tomba nell’area dell’Ortino mentre si cercava di capire se era possibile costruire in questi spicchio di territorio un asilo nido in bioedilizia. E senza contare gli scavi che cominceranno a settembre per un’altra tomba, alle Colombaie, non lontano dall’Ortino. Nel primo caso stanno lavorando i tecnici della Soprintendenza. Nel secondo ricercatori e docenti dell’Università di Pisa. Due enti diversi per altrettante operazioni archeologiche distinte tra loro. Ma che potrebbero portare alla conclusione che in quest’area di Volterra ci sono numerose sepolture etrusche.

«Questo è l’inizio di un nuovo ciclo in città, dopo la rievocazione medioevale e quella romana, attivata solo di recente, per riscoprire ciò che più ci connota dal punto di vista identitario, ossia la misteriosa anima etrusca – dichiara il sindaco di Volterra, Marco Buselli – L’obiettivo è che la festa etrusca Velathri possa poi strutturarsi come tale e in prospettiva allargarsi alle altre città della Dodecapoli».

«Ringrazio il presidente del consiglio regionale, Eugenio Giani, per l’opportunità data – aggiunge l’assessore al turismo del Comune di Volterra, Gianni Baruffa – Appena uscito il bando, abbiamo lavorato alla progettazione con i partner e ora tutto è pronto. L’appuntamento è per il 27 agosto a Volterra e colgo l’occasione per invitare il presidente Giani a visitare il nostro museo Guarnacci».

Un museo quello Guarnacci dove potrete trovare anche le pubblicazioni della Nuova Immagine Editrice come Volterra di Alessandro Furiesi e Città e Necropoli d’Etruria di George Dennis

Volterra - Guida alla città e ai dintorni Autore: Alessandro Furiesi
Volterra – Guida alla città e ai dintorni Autore: Alessandro Furiesi

 

Condivi subito:

I colori del libro a Volterra

La Nuova Immagine Editrice sarà presente alla manifestazione “ I colori del libro ” che si terrà a Volterra il 18 e il 19 giugno grazie alla collaborazione con ToscanaLibri.it

Il prossimo fine settimana sarà all’insegna della cultura. La Nuova Immagine Editrice parteciperà con le sue pubblicazioni, e grazie alla collaborazione con ToscanaLibri.it, alla manifestazione I colori del libro, che si terrà a Volterra il 18 e il 19 giugno.

I Colori del libro a Volterra
I Colori del libro a Volterra

 

La manifestazione, iniziativa del Comune di Volterra e della Cassa di Risparmio di Volterra,  accoglierà in Piazza dei Priori 10 a Volterra, i librai provenienti da tutte le parti d’Italia, che faranno da cornice ad un programma ricco di eventi, arte e presentazioni. Il sito toscanalibri.it, porterà, nella bellissima città di Volterra, in esposizione più di mille volumi che raccontano la terra Toscana con le sue storie e il suo affascinante territorio. Chi parteciperà alla manifestazione “I Colori del libro – Mostra Mercato del libro usato, antico e d’occasione” avrà modo di curiosare tra le numerose bancarelle allestite e sfogliare libri veramente di tutti i tipi; una occasione piacevole di incontro e dialogo tra scrittori, librai, operatori specializzati, appassionati, collezionisti e curiosi. Per l’intero weekend le strutture del Comune di Volterra saranno aperte al pubblico e per i visitatori interessati sono in programma alcune sorprese in Biblioteca e al Museo Guarnacci.

Nuova Immagine Editrice
Nuova Immagine Editrice

Anche La Nuova Immagine Editrice parteciperà a I colori del Libro

Alla manifestazione “I Colori del libro – Mostra Mercato del libro usato, antico e d’occasione” avrete l’occasione di sfogliare, visionare e acquistare i nostri libri. Grazie alla collaborazione con ToscanaLibri.it possiamo presentare alla mostra i seguenti volumi:

Città e Necropoli d’Etruria di George Dennis

Il Piacere di Camminare di Gianfranco Giani

Volterra – Guida alla città e ai dintorni di Alessandro Furiesi

L’Acqua a Volterra di Alessandro Furiesi

Il Palazzo dei Priori di Volterra di Alessandro Furiesi

 

Un po’ di informazioni utili per la mostra I colori del libro

Gli orari – La manifestazione si terrà da sabato 18 giugno dalle 14.00 alle 24 e domenica 19 dalle 10.00 alle 22.00. Sono previsti anche alcuni laboratori su stampa d’arte e tecniche di incisione il sabato (16.30-18.30) e la domenica (11.00-12,3 e 15,30-18.30). Puoi sotto vi mostriamo l’intero programma

www.toscanalibri.it #icoloridellibro Fb: toscanalibri.it Tw: @toscanalibri  @NuovaImmagineEd nielibrionline.it

 

Programma I Colori del Libro
Programma I Colori del Libro
Condivi subito:

Festival Bluetrusco 2016 a Murlo

Murlo festeggia con Bluetrusco 2016 i 50 anni dal ritrovamento di Poggio Civitate, la scoperta piú straordinaria sull’architettura etrusca e gli scavi sono ancora in corso, con continue scoperte sorprendenti.

Murlo lo fa proponendo, per il secondo anno consecutivo, Bluetrusco 2016, unico festival dedicato all’antico popolo, ideato e organizzato dal Comune insieme a università e autorevoli enti e di cui «Archeo» è media partner.

Si tratta di un evento culturale ricco di spettacoli, sapori, esperienze, nel castello che apparteneva ai vescovi di Siena, e non solo: quest’anno, infatti, il festival si espande anche a Chiusi e Volterra. Dopo il successo della prima edizione, Bluetrusco 2016 ripropone una formula dimostratasi vincente e una straordinaria atmosfera. Luci blu, concerti di grandi artisti del jazz e del blues, nel nome della mitica nota magica della stessa cromia servono a onorare la passione etrusca per la musica. E ancora: conferenze, mostre, spettacoli, installazioni, degustazioni, cene nello stile dell’antico symposium, che si alterneranno nel corso di un lungo periodo, anche per dimostrare come le contaminazioni (gli Etruschi hanno radici anche in Anatolia) generino civiltà.

Bluetrusco 2016
Bluetrusco 2016

Bluetrusco 2016 prevede un’anteprima tra il 20 e il 22 maggio (fra i vari appuntamenti, venerdí 20, al Teatro «Pietro Mascagni» di Chiusi, Francesco Buranelli, Giuseppe M. Della Fina, Andrea Pessina e Andreas M. Steiner presentano la Monografia di «Archeo» Nel mondo degli Etruschi, un corpo centrale di eventi culturali tra il 15 e il 31 luglio (con una Notte blu il 23 luglio, e l’aggiunta di una settimana musicale fino al 7 agosto). Infine, tra il 16 e il 18 settembre, ci sarà Veduta dei borgo di Murlo (Siena), che si accinge a ospitare, insieme a Chiusi e Volterra, il festival Bluetrusco 2016, un’appendice enogastronomica. In mezzo sono in programma laboratori, visite guidate, mostre, escursioni, con riferimento il castello e il museo di Murlo, antiquarium di Poggio Civitate.

Sarà presente al Festival Bluetrusco 2016 anche la Nuova Immagine Editrice con i suoi libri sul mondo etrusco.

DOVE E QUANDO

«Bluetrusco 2016. 50 anni di Poggio Civitate» Murlo-Chiusi-Volterra tra il 20 maggio e il 18 settembre escursioni, pernottamenti, musica, mostre, eventi culturali; direzione scientifica: Giuseppe M. Della Fina Info www.bluetrusco.land; e-mail: [email protected]

Note pacchetto offerta con soggiorno promosso da Archeo

Condivi subito:

Infinito etrusco nasce un distretto con Chiusi Murlo e Volterra

Infinito etrusco è un patto che unisce tre comuni etruschi al fine di sviluppare e dare una spinta considerevole al turismo

Nasce Infinito etrusco, un progetto culturale ed economico che unirà per almeno 5 anni i comuni di Chiusi, Murlo e Volterra con l’obiettivo dichiarato di istituire un distretto in grado di intercettare finanziamenti, creare servizi e prodotti turistici per i territori di competenza attraverso il minimo comun denominatore dell’antica civiltà etrusca che accumuna le tre realtà.

Infinito etrusco è un patto che unisce tre comuni etruschi al fine di sviluppare e dare una spinta considerevole al turismo
Infinito etrusco è un patto che unisce tre comuni etruschi al fine di sviluppare e dare una spinta considerevole al turismo

Allo studio varie iniziative per facilitare gli interscambi di turisti tra questi paesi, a partire da eventi e manifestazione in comune. L’intesa è stata firmata al palazzo comunale di Chiusi alla presenza del primo cittadino Juri Bettollini, sindaco di Murlo Fabiola Parenti, dell’assessore al sistema Chiusipromozione Chiara Lanari, del  dell’assessore alla cultura di Volterra Alessia Dei e della consigliera Tiziana Garfagnini.

«Il messaggio che parte con questa firma – annuncia Bettollini – è quello di rilanciare la cultura al fine di valorizzare i nostri territori. La nostra storia può valorizzare grandi elementi di eccellenza e di attrattività. Gli attuali progetti in sinergia tra città diverse lo dimostrano. Abbiamo bisogno di mostrare le nostre bellezze e di incuriosire più persone possibili così da far conoscere ad un pubblico vasto le meraviglie di un territorio dalle grandi potenzialità e che anche attraverso progetti come questo può essere promosso nel migliore dei modi».

Soddisfatta anche l’assessore Lanari: «I progetti di valorizzazione che partono dalla cultura del nostro passato e ci proiettano nel futuro sono fondamentali – ha detto –, tutto questo è ancora più importante nel momento in cui parliamo di etruschi perché possiamo apprezzare una cultura e una storia che arriva da lontano ma che ancora oggi ci può far scoprire o riscoprire dei territori attraverso una radice comune molto preziosa. Auspichiamo di avviare attività promozionali che attraverso la sinergia e l’unione riescano ad avere importanti ricadute sia dal punto di vista culturale che turistico ».

Città e Necropoli d'Etruria
Città e Necropoli d’Etruria

Entusiasta pure il sindaco di Murlo di infinito etrusco : «Siamo partiti dall’idea di unire i territori attraverso la cultura comune e quindi attraverso gli etruschi – ha detto – Personalmente ho sempre amato la civiltà etrusca e quando mi sono trasferita dalla provincia di Pisa a quella di Siena ho scelto una città nella quale gli etruschi vivono ancora oggi. Sicuramente questo progetto è ambizioso e rappresenterà un impegno continuo nella valorizzazione dei nostri territori».

Anche i rappresentanti di Volterra hanno detto la loro su Infinito Etrusco : «Grazie a questo protocollo d’intesa potranno essere attivati percorsi che faranno riscoprire i nostri territori attraverso le radici comuni della nostra cultura e questo porterà sicuramente un arricchimento culturale e personale».

Volterra - Guida alla città e ai dintorni
Volterra – Guida alla città e ai dintorni
Condivi subito: