Archivi tag: pellegrinaio

Siena da vedere: il Santa Maria della Scala

Il Santa Maria della Scala, sorto lungo la Via Francigena (o Romea) esattamente di fronte al Duomo di Siena, è senza ombra di dubbio uno dei più antichi e grandi ospedali del vecchio continente, oggi trasformato in un prestigioso e decisamente imponente polo museale http://www.santamariadellascala.com/w2d3/v3/view/sms2/newshome/index.html

Complesso Museale Santa Maria della Scala
Complesso Museale Santa Maria della Scala

La storia del Santa Maria della Scala si intreccia in maniera inscindibile con quella di Siena, tanto da poter dire che l’Ospedale e la città crebbero, nel Medioevo, alimentati da una medesima linfa, quella proveniente dal flusso dei pellegrini, prelati, mercanti, nobili, principi, imperatori che percorrevano la via Francigena per recarsi a Roma. Oltre ad accogliere i pellegrini, col tempo il Santa Maria della Scala assunse anche la funzione di aiuto ai poveri e l’assistenza ai malati. A tali compiti l’ospedale aggiunse anche l’accoglienza e la cura dei gettatelli, bimbi abbandonati che venivano allattati e cresciuti, sia maschi che femmine, nella Casa delle Balie all’interno del Santa Maria della Scala. I gettatelli venivano costantemente seguiti e giunti in età adulta venivano reintrodotti in società.

Se avete in agenda un weekend a Siena, non vi soffermate solo ed esclusivamente alle mete classiche come Piazza del Campo e il Duomo, ricordatevi che proprio di fronte alla cattedrale senese si erge lo stupendo complesso museale del Santa Maria della Scala che include il Museo Archeologico Nazionale, la Biblioteca e Fototeca d’arte e il Museo d’Arte per Bambini dove recentemente abbiamo presentato il libro “La Vera Storia Dell’orsetto Viaggiatore Perduto A Siena” http://nielibrionline.it/novita/1602-la-vera-storia-dell-orsetto-viaggiatore-perduto-a-siena.html

Sala del Pellegrinaio
Sala del Pellegrinaio

Il perno della vostra visita al Santa Maria della Scala sarà senza ombra di dubbio la Sala del Pellegrinaio, una sala completamente affrescata che, oltre a lasciare decisamente a bocca aperta per la bellezza degli affreschi (fra gli altri) di Domenico di Bartolo e Lorenzo Vecchietta, offre uno testimonianza visiva delle funzioni svolte  dall’Ospedale in quell’epoca. Gli affreschi rivelano, infatti, agli occhi di chi li guarda una piacevole lettura del passato nella quale immergersi nel tentativo di immaginarsi la vita senese in era Medievale.

Nel bookshop del Santa Maria della Scala sono in mostra numerosi nostri titoli dedicati alla storia di Siena ma soprattutto alle funzioni dell’Ospedale.

Il più significativo è senza ombra di dubbio il libro “Gettatelli e Pellegrini – Gli affreschi nella Sala del Pellegrinaio dell’Ospedale di Santa Maria della Scala di Siena” opera di Alessandro Orlandini, insegnante di lettere che si occupa di ricerca storica ed ha pubblicato vari  ed apprezzati saggi sulle vicende sociali e politiche senesi e toscane in età contemporanea. Visto il successo riscontrato, il libro è stato pubblicato in ben tre lingue (italiano, inglese e francese) e intende rappresentare un intenso arricchimento offerto ai visitatori di Siena sulla storia e le funzioni del Santa Maria della Scala.

http://nielibrionline.it/siena/1317-gettatelli-e-pellegrini.html

Gettatelli e Pellegrini
Gettatelli e Pellegrini

Il Santa Maria della Scala e Amico Museo

Anche quest’anno il complesso museale Santa Maria della Scala aderisce alla campagna di valorizzazione “Amico Museo”, organizzata dalla Regione Toscana e giunta ormai alla sua XIV edizione, in programma dal 16 maggio al 2 giugno.

“Amico Museo” 2015, che accoglie le indicazioni fornite dall’International Council of Museum (ICOM) allo scopo di valorizzare ed ottimizzare al meglio le iniziative di ogni singolo museo, unisce il tema Museum for a sustainable society, fornito per l’International Museum Day 2015, con quello di Milano Expo 2015, Nutrire il mondo.

Come negli anni passati,  l Santa Maria della Scala parteciperà alla “Notte Internazionale dei Musei”, fissata per sabato 16 maggio, con aperture straordinarie notturne, a ingresso gratuito, dalle ore 21 alle 23.30.
Per informazioni: uffici del Santa Maria ai numeri 0577 534507-11-62 o scrivendo a [email protected]

Amico Museo 2015
Amico Museo 2015

Visto l’ottimo esito dell’iniziativa dello scorso anno, il Santa Maria della Scala organizza la seconda edizione del concorso fotografico “La Notte del Museo”. Seguendo le modalità già applicate nella prima edizione, il concorso sarà gratuito, e sarà rivolto a fotografi non professionisti con l’obiettivo di promuovere il Museo Santa Maria della Scala e formare un archivio digitale.

Per contribuire alle celebrazioni dell’Anno dell’archeologia in Toscana 2015, inoltre, l’edizione attuale del concorso fotografico è interamente dedicata alla scoperta dell’importante spazio espositivo del Museo Archeologico Nazionale dislocato nei suggestivi ed evocativi ambienti interni del Santa Maria della Scala, di cui i partecipanti dovranno saper mettere in luce il valore di ambientazione, forma ed estetica. La giuria selezionerà successivamente i tre vincitori, ai quali sarà riservata la possibilità di presentare il proprio lavoro artistico in un incontro pubblico nei locali della Fototeca Briganti e in occasione di una mostra che sarà allestita al Santa Maria della Scala nel mese di maggio 2016 per la terza edizione del concorso.

Il giorno 22 maggio, infine, alla collezione permanente del Museo d’Arte per bambini del Santa Maria della Scala si svolgerà una visita guidata, su prenotazione, a cura di Michela Simona Eremita: costo 5 euro a persona, gratuito per gli under 11.
Per adesioni telefonare allo 0577 534531 o scrivere all’indirizzo e-mail [email protected]

 

Condivi subito: