Archivi tag: Giornata degli Etruschi

Giornate degli Etruschi: gli Appuntamenti

Giornate degli Etruschi: ecco alcuni degli appuntamenti da non perdere (per leggere l’articolo relativo clicca qui)

Giornate degli etruschi - ecco gli appuntamenti
Giornate degli etruschi – ecco gli appuntamenti

 

Giornate degli Etruschi – Arezzo:

Al Museo Archeologico Nazionale “Gaio Cilnio Mecenate” venerdì 1 e sabato 2 settembre alle 15.30 Giornate degli Etruschi, iniziativa promossa dallaRegione Toscana: due percorsi di visita inediti e gratuiti su prenotazione dedicati al collezionismo archeologico; sabato 2 settembre, dalle 19.30 alle 22.30, apertura serale straordinaria del Museo al costo ridotto di 3 euro salvo le gratuità di legge. La successiva apertura serale sabato 16 settembre, ricorrenza dei Santi Cornelio e Cipriano, con la conferenza di Pierluigi Licciardello “Alla ricerca dei luoghi santi di Arezzo paleocristiana” con inizio alle ore 21. Domenica 3 settembre, torna #domenicalmuseo, la prima domenica del mese ad ingresso gratuito neimusei statali.


Giornate degli Etruschi – Viterbo:

Il fascino e il mistero degli Etruschi, i tesori custoditi all’interno del Museo nazionale a piazza della Rocca, raccontati da un’esperta, la dottoressa Valeria Fiorini. Una visita guidata da non perdere quella in programma domenica 3 alle 11. Come ogni prima domenica del mese, l’ufficio turistico di Viterbo organizza il tour al museo della Rocca Albornoz. L’appuntamento si svolge in concomitanza con “DomenicalMuseo”, l’iniziativa ministeriale che prevede l’ingresso gratuito in tutti i musei nazionali e le aree archeologiche. Il ritrovo è davanti all’Ufficio turistico in piazza Martiri d’Ungheria. Costo della visita, cinque euro, gratuita per i bambini da zero a 7 anni. Prenotazione obbligatoria entro le 19 di sabato 2. Info e prenotazioni: 0761.226427 o [email protected]


Giornate degli Etruschi – San Vincenzo:

LA REGIONE – attraverso il settore infrastrutture per le attività economiche e produttive – ha stabilito di assegnare un contributo a favore degli enti pubblici interessati dal progetto ‘In Etruria‘, finalizzato alla realizzazione di percorsi
escursionistici e naturalistici in aree archeologiche etrusche. Il Comune di San Vincenzo, nel cui territorio sono stati individuati alcuni percorsi per complessivi
8,5 km, ha partecipato alla manifestazione di interesse per la realizzazione dei tratti etruschi di propria competenza, presentando i progetti di fattibilità per il percorso `Volterra – Piombino‘. Così, lo scorso mese di maggio, si è svolto l’incontro con tutti i soggetti presentatori della manifestazione di interesse e quindi beneficiari del relativo contributo. Dallo schema riassuntivo delle risorse stanziate dalla Regione il contributo a favore del Comune di San Vincenzo risulta essere di 7.338 euro per il percorso `Volterra – Piombino’. L’AMMINISTRAZIONE per carenza d’organico ha ravvisato la necessità di provvedere all’affidamento dell’incarico professionale per lo svolgimento delle attività tecniche finalizzate alla realizzazione del progetto esecutivo e della direzione lavori del percorso individuato. Così, con determina dirigenziale 754 del 25 agosto il comune ha deciso di affidare direttamente, alla società Iris S.A.S. di Maurizio Bacci con sede a San Casciano in Val di Pesa, l’incarico
professionale per la progettazione esecutiva e direzione lavori dei percorsi etruschi nell’ambito del Progetto di eccellenza `In Etruria’, per complessivi 1.467 euro.


Giornate degli Etruschi – Ponte San Giovanni:

TAGLIO DEL NASTRO per «Velimna». La manifestazione dedicata agli Etruschi del fiume apre oggi la sua 15° edizione: alle 19.30 nella Necropoli del Palazzone di Ponte San Giovanni si tiene la cerimonia di inaugurazione, con la conferenza su «Etruschi e Umbri a confronto» (tema del cartellone del 2017) tenuta da Luana Cenciaioli, direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Perugia e del Museo Archeologico Nazionale di Orvieto, con interventi di autorità e studiosi. Al termine ci sarà il buffet offerto dalla Pro Ponte, a seguire una visita guidata notturna alla Necropoli e all’Ipogeo dei Volumni. Intanto Ponte San Giovanni si è`vestita a festa’: la Pro Ponte ha infatti collocato lungo le strade principali preziosi manufatti in stile etrusco da poco restaurati, in ricordo del loro autore Giorgio Pucciarini, artista recentemente scomparso. LA RIEVOCAZIONE prosegue domani al Cerp della Rocca Paolina con l’iniziativa «Gli Etruschi per Velimna» e raggiunge il clou nel week-end, di nuovo a Ponte San Giovanni: venerdì c’è la «Notte Etrusca» in via Manzoni (iniziative non stop fino a mezzanotte inclusa la `Mangialonga’ etrusca in tre percoris), sabato sera il tradizionale corteo storico e domenica la cena finale sul Ponte Vecchio.

 

Condivi subito:

La Giornata degli Etruschi in Toscana

Quasi un mese per scoprire gli antichi e misteriosi avi che popolarono la Toscana , prima dei romani. Si inizia con la Giornata degli Etruschi.

A battezzarlo, domenica, sarà la Giornata degli etruschi che darà il via ad una serie di eventi diffusi in musei, siti archeologi e località di tutto il territorio regionale: mostre, dimostrazioni, rievocazioni, laboratori, visite guidate, conferenze e spettacoli.

La Giornata degli Etruschi è stata istituita lo scorso anno dalla Regione in ricordo della pubblicazione della Bolla papale del 27 agosto 1569 con cui si attribuì a Cosimo I, duca di Firenze, il titolo di Granduca di Toscana: il titolo estendeva il governo dei Signori di Firenze al territorio che fu degli Etruschi, configurando di fatto l’attuale assetto regionale. La ricorrenza ha dato lo spunto per celebrare una civiltà, come quella etrusca, tanto importante per l’identità toscana.

Non a caso le adesioni alla Giornata sono state numerose, fin da subito. E nel 2017 sono
ancora di più, come attesta l’elenco consultabile sul sito www.consiglio.regione.toscana-grandieventi dove è possibile visionare tutto il programma.

La Val di Cornia inizia stasera con un doppio appuntamento al Museo archeologico di Piombino. Alle 18,30 sarà presentata la collezione di circa cento reperti che entrerà a far parte dell’esposizione permanente. Alle 21, invece, percorso sensoriale, visita speciale tra archeologia e sapori organizzata in collaborazione con alcune aziende agricole. Domani, poi, escursioni e laboratori didattici nel parco di Baratti e Populonia: alle 18,30 una guida in abiti etruschi condurrà nella necropoli di San Cerbone.

A settembre, poi, altri eventi con il trekking nell’antica città di Populonia (il 17) e una giornata di studio sugli ultimi scavi (il 23). L rivolto ai più piccoli, ma il divertimento
è assicurato anche ai più grandi, il pomeriggio “Quattro passi con l’archeologo” organizzato al Museo di Artimino a Carmignano (Prato): alle 17,30 di domani con visita e, al termine, una gara di pittura. Nello stesso museo, a Comeana e nella necropoli di Prato Rosello, poi, il 23 e 24 settembre ci sarà la festa etrusca, con tan ti momenti di approfondimento, spettacolo, gastronomia e travestimenti.

“Di casa in casa… quattro passi tra le domus aristocratiche della Vetulonia etrusco-romana” è il titolo dell’iniziativa promossa dal museo civico di Vetulonia: si tratta di visite guidate agli scavi di Poggiarello, affiancate da visite virtuali alla mostra attualmente in corso al museo (dal 30 agosto al 25 settembre).

Giornata degli Etruschi
Giornata degli Etruschi

A Pitigliano l’appuntamento sarà il 9 settembre con l’apertura serale del parco  archeologico-museo all’aperto, dove tra l’altro si terranno conferenze su cibo e alimentazione dall’epoca etrusca a quella tardo-antica e rappresentazioni teatrali di scene di banchetto. La serata si concluderà con un corteo di figuranti, a simulare il passaggio dalla Città dei vivi alla Città dei morti, cui accodarsi per una suggestiva passeggiata in notturna lungo la strada tagliata nel tufo che giunge alla necropoli di San Giovanni Nepomuceno.

Al museo di Murlo, in provincia di Siena, da oggi a domenica è visibile un’installazione musicale appositamente realizzata per la Giornata etrusca con le copie di una cetra dell’Etruria e due auloi (doppi flauti) ricostruiti fedelmente sulla base dell’iconografia
etrusca. In programma, inoltre, l’inaugurazione del percorso verso Poggio Civitate, abitato scoperto nel 1966 ancora oggetto di scavi e ora arricchito da pannelli esplicativi: è una sorta di prolungamento esterno del museo.

Domani due conferenze: la prima, alle 16, sul tema del banchetto, che costituiva uno
degli aspetti caratterizzanti dell’aristocrazia etrusca e della famiglia che abitava a Poggio Civitate; la seconda alle 17 sulla vitalità della cultura etrusca nel mondo moderno.

Atmosfere magiche, infine, al Lago degli Idoli, sul Monte Falterona in Casentino, dove alle 13 di domani (sabato 26 )ci sarà una rievocazione storica con concerto. Si può arrivare con il servizio navetta o con una camminata che parte alle 9,30 dalla località Montalto.

Condivi subito: